Buffon: 40 anni, ma ancora il numero 1! - Il segreto del successo di "Super Gigi".
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Liceo Classico "Mario Pagano" su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Buffon: 40 anni, ma ancora il numero 1!

    Il segreto del successo di "Super Gigi".

    Correva l'anno 1995 quando un giovane portiere sporcò per la prima volta i suoi guantoni in serie A all'età di soli 17 anni. Il suo nome? Gianluigi Buffon.

    E' passato ormai molto tempo dal debutto del numero uno azzurro; le energie forse  non sono più le stesse, ma la classe non è mutata.

    Da quel giorno, Gigi di strada ne ha fatta tanta. Come affermò a Parma il suo collega Alessandro Nista:"il suo talento era enorme; io viaggiavo su una golf, lui su una Ferrari". Con la stessa velocità dell'automobile di Maranello, Buffon brucia tutte le tappe ed arriva a vestire la maglia della nazionale italiana per il campionato del mondo del 1998 e nel 2001 quella bianconera, dopo che la Juventus versò nelle casse della formazione emiliana ben 75 miliardi di lire (38 milioni di euro), diventando così l'estremo difensore più caro nella storia del calcio.

    Queste sono state le due maglie del destino di Buffon, a cui sono legate quasi tutte le sue parate. A proposito di parate, come dimenticare quella contro la Francia sulla "spizzata" di Zidane il 9 Luglio 2006, che mantenne in vita le speranze azzurre, o quella sul destro di Iniesta, lo scorso anno in Champions, salvando la formazione bianconera grazie ai suoi riflessi da ragazzino.

    Infatti per "Super Gigi" non esiste una conclusione imparabile, in lui vi è una sorta di enciclopedia comprendente le tecniche dei portieri del passato e del presente, garantendo l'intervento più efficace possibile, combinando la ragione al puro istinto.

    La grandezza di Buffon non risiede esclusivamente nell'indiscussa classe, ma anche nella caparbietà, nell'insaziabile sete di vittoria e soprattutto nel suo grandissimo cuore. Infatti pochi giocatori nel panorama calcistico moderno sono disposti a rinunciare a contratti esorbitanti proposti dai "top clubs" di mezza Europa, pur di rimanere fedeli alla propria squadra e giocare in serie B, nei campetti locali; ma lui è Buffon, esempio di perfetta e rara fusione tra talento, umiltà e cuore.

    Amore eterno nonché viscerale il suo, nutrito anche nei confronti della casacca azzurra, la cui maggiore ostentazione è stata offerta nel giorno di una delle pagine più buie del nostro calcio: la mancata qualificazione ai campionati del mondo per mano della Svezia nello scorso Novembre 2017.

    Emblematiche, memorabili le sue lacrime, in seguito al flop del sistema calcistico italiano, sentendosi responsabile dell'aver privato gli italiani del piacere di radunarsi di fronte al televisore per vedere sul campo la propria nazionale, pur essendo l'unico giocatore a non avere alcuna colpa.

    Qualunque sia la nostra fede calcistica, juventino, interista, romanista, non si possono negare le pagine di storia calcistica che ha scritto Buffon e tutti dovremmo proferire un'unica magica parola nei suoi confronti: "GRAZIE".

    di Francesco Nucciarone


    Parole chiave:

    buffon , calcio , juventus , nazionale italiana

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi