Chi mai vorrà comprare le mie nuvole? - Caffè Letterario sulle poesie di Pirandello al Liceo Classico "Mario Pagano"
 
    Stai leggendo il giornale digitale di Liceo Classico "Mario Pagano" su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Chi mai vorrà comprare le mie nuvole?

    Caffè Letterario sulle poesie di Pirandello al Liceo Classico "Mario Pagano"

    “Chi desidera capire la poesia deve recarsi nella terra della poesia, chi desidera capire il poeta deve andare nella terra del poeta”. La celebre citazione dello scrittore Goethe ha dato inizio all’ultimo “Caffè letterario” del Liceo Classico “Mario Pagano”, evento nato qualche anno fa  e che, ormai, si può dire sia diventato una vera e propria tradizione  della scuola .

    Protagonisti di questo partecipatissimo evento sono stati, senza dubbio, i ragazzi della classe IIIA Giulia Sale, Allegra Nugnes e Mattia Casaletto, vincitori del primo premio del 54esimo convegno Internazionale di studi pirandelliani in Sicilia, in cui ogni anno vengono trattate tematiche pirandelliane.

    L’evento, fortemente voluto dal Professore Mario Lauletta,  si è tenuto giovedì 24 maggio nella luminosa biblioteca del liceo che, per l’occasione, ha ospitato moltissimi curiosi ed appassionati, tanto che sono stati aggiunti, con grande soddisfazione degli organizzatori, molti posti a sedere. Oltre che raccontare la loro esperienza in Sicilia, i ragazzi hanno esposto l’originale tesina che li ha condotti alla vittoria. La scelta dell’argomento è stata sicuramente innovativa: le poesie di Pirandello sono decisamente poco note rispetto alle altre opere dell’autore. Tre sono le principali raccolte di poesie: “Mal Giocondo”del 1889, raccolta che comprende le prime poesie composte da Pirandello dall’età di 15 anni, “Pasqua di Gea”(1891) e “Fuori di Chiave”,(1912). E’ proprio quest’ultima raccolta che rende evidente la dissonanza della produzione e dello stile di Pirandello e che lo ha reso un autore “fuori dagli schemi”, come ha sottolineato il professore Lauletta.

    Nonostante Pirandello sia lontano dalla poesia di autori come Pascoli e D’Annunzio, egli sembra aver anticipato alcune immagini descritte dai due poeti. La tesina si basa, infatti, proprio sulle analogie e sulle differenze tra Pirandello ed altri autori; un confronto che ha delineato il profilo di un poeta “portatore d’idee e valori”, “annoiato in un mondo ormai vecchio”.

    Sicuramente,  come sottolineato da Allegra Nugnes, nonostante sia considerato un innovatore, il poeta ha subito l’influenza di autori come Virgilio e Dante Alighieri ed è stato,quindi, ispirato da alcune opere come la “IV egloga delle Bucoliche di Virgilio” e la “Divina Commedia “ di  Dante. Particolare attenzione è stata dedicata da Giulia Sale alle tematiche romantiche di Pirandello. Nel suo lavoro Giulia ha posto in evidenza una grande affinità dei temi e dei termini utilizzati dall’ autore con quelli di Giacomo Leopardi e di Charles Baudelaire.

    “Quella di Pirandello è una poesia che anticipa diverse fasi letterarie” ha esordito Matti Casaletto con il suo intervento; che ha individuato le analogie con Gabriele D’Annunzio .

    “Tra i due poeti sembra quasi instaurarsi una sorta di legame a distanza” ha affermato il professore , un legame sottile ma comunque presente.

     In ultimo il confronto con Giosuè Carducci, poeta da cui Pirandello si è ispirato per il desiderio di “un ritorno al passato”.

    La ragione del titolo della tesina, “Chi mai vorrà comprare le mie nuvole”, è stata motivata solamente alla fine dell’incontro: le “nuvole” dell’ autore rappresentano le sue idee , le poesie di un innovatore che non pensava potessero interessare alle persone, ma che alla fine si sono rivelate utili e indispensabili per la conoscenza completa di un grande scrittore.

    di Ylenia Valente


    Parole chiave:

    Pirandello , poesia , poeta

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi